F.A.Q.

23 Agosto 2020

Si chiamano frequently asked questions, o più comunemente F.A.Q. Un temine molto usato sul web, dove generalmente l’erogatore di un servizio, o il produttore di un qualche apparecchio, risponde a quelle che sono le domande poste più frequentemente dai propri clienti.

Al giorno d’oggi, sui motori di ricerca sono spesso proprio le pagine contenenti queste risposte ad apparire prima di ogni altro risultato.

Anche sul nostro sito abbiamo una pagina dedicata a questo, ma è più del suo contenuto che ci preme parlare.
Si chiamano frequently asked questions, o più comunemente F.A.Q.

comunemente F.A.Q.

Intanto, cosa si aspettano i nostri ospiti da Riva del Garda?

C’è prima da precisare che quando noi “indigeni” pensiamo alla nostra zona, pensiamo al Gardatrentino. Non necessariamente alla singola località. Il Gardatrentino è un termine che definisce quello spicchio di terra affacciato sul Lago di Garda ma ancora in provincia di Trento: Arco, Dro, Drena, Torbole, Nago, Riva appunto.

Quindi immaginiamo che i nostri ospiti si aspettino prima di tutto di poter scoprire un territorio. Molto verde, molto vario, ricco di storia, cultura popolare e opportunità di godere l’aria aperta.

Dove siete?

Non siamo “in montagna”. Una domanda che ci viene spesso rivolta è se il sole scaldi abbastanza per poter stare in costume da bagno o se il lago sia balneabile. Legittimo, ma fa intendere quanto la nostra zona sia poco conosciuta per quello che è.

Riva del Garda è a soli 69 metri sul livello del mare. Per raggiungerla, per esempio dopo essere usciti dall’autostrada, la strada scende. Non sale. Venendo dalla provincia di Verona o di Brescia, territori comunemente identificati come pianeggianti, la strada litoranea che costeggia il lago non ha ne salite ne discese. Non porta quindi “in altura”.

Il Gardatrentino è contornato da bellissime montagne, che sono uno dei segni distintivi del Trentino, e la loro presenza, unita a quella del lago, influisce sul clima, è vero. Ma non sulle temperature, che d’estate sono alte come in gran parte del Nord Italia, piuttosto sull’aria. Quella sì, “qui da no”; è mitigata. Può esserci meno afa, un po’ meno di umidità. Ma i 35 gradi di calura estive ci sono anche qui.

L’hotel è vicino al lago e alle spiagge?

Si, di fronte. Anche se fisicamente alle nostre camere non lo vediamo. L’hotel è sul viale principale della fascia lago e attraversando semplicemente la strada si può immettersi sul vialetto che porta in spiaggia. 50 metri dalla reception dell’hotel.
La spiaggia di fronte a noi si chiama Dei Pini, o “Purfina”. Camminando verso sinistra sempre su percorso ciclo/pedonale si può arrivare fino a Torbole (circa 3 km), oppure verso destra fino a alla spiaggia Sabbioni (500 metri), il centro velico (1 km), o il centro di Riva (1,5 km).

La Spiaggia ha un bagnasciuga di sassi, non attrezzato con ombrelloni e lettini, e un ambia zona di erba, prato. L’acqua, quella sì, ha temperature molto più basse di quella del mare. 20° gradi quando è “giusta”, 24-25 quando è molto calda. Il Lago di Garda è grande e quindi attraversato da molte correnti, che possono raffreddare molto l’acqua anche da un giorno all’altro.

Si chiamano frequently asked questions, o più comunemente F.A.Q.